Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Le più belle riserve naturali in Italia: Capo Gallo

Scopriamo con IoViaggiare.com le più belle riserve naturali italiane site in Sicilia, esattamente nella provincia di Palermo è Capo Gallo. La riserva prende il nome dal monte Gallo, che sovrasta il territorio limitrofo ponendosi tra Mondello e Sferracavallo.

Questa zona, oltre a fungere da riserva, è un’ambita zona balneare estiva ( vi sono spiagge adatte a famiglie e tratti scogliosi per i più temerari), ed i suoi fondali sono tra i più belli in ricchezza di fauna e flora marina. Capo Gallo è una delle tante riserve naturali della Sicilia, ed insieme alla riserva di monte Pellegrino, sono le 2 ubicate all’interno della città di Palermo.

Capo Gallo: Riserva naturale marina e terrestre

Oltre ai quasi 600 ettari di terra che comprendono questa riserva, vi è anche da aggiungere il tratto marino, che si estende per oltre 16 km di costa. Esaminiamoli e scopriamo quali meraviglie si celano al loro interno.

Riserva Naturale Orientata Capo Gallo

Questa è la parte terrestre della riserva. L’ingresso ad essa è libera, e vi sono 3 accessi. Quella principale si trova nella zona adiacente a Mondello, dove un sentiero attraversa l’intera area. Nella parte iniziale vi sono club privati, e lussuosissime ville, e man mano che vi si inoltra, l’area va diventando sempre più disabitata e selvaggia. La strada ha termine giungendo “al faro”, cioè un’antica struttura ai tempi adibita per segnalare la presenza della scogliera alle navi nelle vicinanze. Dopodiché e possibile proseguire scalando per rocce frastagliate (ma il pericolo è medio-elevato, quindi sconsigliato ai meno esperti).

Per coloro che vogliono visitare la riserva al non solo scopo balneare, è consigliato il birdwatching, data la presenza di centinaia di specie di uccelli. Inoltre, tra la popolazione di mammiferi, qua sono presenti volpi, conigli e topo-ragni. La flora del luogo è ricchissima, e tra i simboli di Capo Gallo vi sono i finocchi di mare, i limonium, il camedrio, l’erica e altre centinaia di specie diverse tra loro.

Riserva naturale Marina

La parte marina è stata suddivisa dalla capitaneria di porto in tre zone (A, B, C).

  • Zona A: In questo settore è vietata la balneazione, la pesca, il transito e la sosta dei natanti non autorizzati.
  • Zona B:  Possibilità di balneazione e sosta dei natanti autorizzati dalla capitaneria.
  • Zona C: balneazione libera, insieme al transito ed alla sosta di tutti i tipi di natanti.

La flora e la Fauna di Capo Gallo (sezione marina) sono unici tra quelli del luogo. Negli abissi di questo tratto del mare mediterraneo vi è la Posidonia Oceanica, ovvero una vera e propria prateria di diverse specie di alghe, che danno riparo a diverse forme di vita vegetale ed animale. Nelle zone in cui è permesso, è consigliata l’immersione con personale qualificato, che vi permetterà di ammirare le bellezze di questi fondali, degni di uno scenario tropicale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *