Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Ortodonzia, per rendere il sorriso perfetto

Alcune persone hanno la fortuna di nascere e crescere con denti perfettamente dritti, ma molti altri si ritrovano, o per abitudini scorrette oppure per predisposizioni genetiche, ad avere un sorriso asimmetrico e antiestetico. Per questo motivo è nata l’ortodonzia, alla quale si fa sempre più ricorso anche per i bambini. In Italia uno dei comuni con i migliori servizi di ortodonzia è Bergamo; in particolare, il Dottor Temprendola si occupa di ortodonzia a Bergamo dal 1986.

Che cos’è l’ortodonzia?

Il termine ortodonzia può essere oscuro a molti, ed è per questo che è bene chiarire a che cosa si riferisca. L’ortodonzia, infatti, è quella branca dell’odontoiatria nella quale ci si occupa di studiare le anomalie riferite al posizionamento dei denti e allo sviluppo degli stessi allo scopo di riportare la funzione delle arcate dentarie alla normalità.

Infatti, oltre che occuparsi degli elementi puramente estetici, l’ortodonzia ha l’obiettivo di evitare le mal occlusioni che possono comportare problemi nella masticazione, nella fonazione e anche difficoltà dal punto di vista della postura. Obiettivo dell’ortodonzia, quindi, è quello di consentire ai denti di funzionare al meglio e al volto di recuperare la sua naturale armonia.

Le terapie ortodontiche

L’ortodonzia si avvale dell’uso di alcune tecniche fondamentali grazie alle quali si raddrizzeranno i denti e si riporteranno anche scheletro e muscolatura ad avere la massima efficienza ed armonia da un punto di vista generale. Le terapie che, in modo più ampio, vengono utilizzate dall’ortodonzia sono di diverso tipo. Si partirà dalla classica terapia meccanica, che vede l’utilizzo degli apparecchi ortodontici per riportare i denti ad una posizione corretta. Questi potranno essere di diverso tipo, e ormai sono in grado di adattarsi allo stile di vita del paziente.

Nei casi più complessi l’ortodonzia vede anche il ricorso alla terapia chirurgica per riposizionare alcuni elementi legati sia ai denti sia allo scheletro. In molti casi, prima dell’apposizione di un apparecchio ortodontico si potrà ricorrere alla chirurgia: la classica applicazione è quella del così detto morso inverso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *